• darkblurbg
    Antun Motika, Pula - Pola

    Zbirka umjetnina grada Pule, Gradska galerija Pula

ROBERT PAULETTA



ROBERT PAULETTA, Senza titolo

Gradsku galeriju u Puli osnovali smo s idejom kako bismo javnosti predstavili značajne likovne umjetnike iz našeg okružja, od Antuna Motike do aktualnih likovnjaka, koji Pulu likovno afirmiraju i kulturno promoviraju, ističući njezin likovni kontinuitet i društveni angažman.

Robert Pauletta (Pula, 1961.) likovni je umjetnik i svestrani autor kojega se nipošto ne smije zaobići na bilo kojem području umjetničkoga djelovanja u pulskoj kulturi i subkulturi.

Generacija pulskih i istarskih likovnih umjetnika stasalih i aktivnih osamdesetih godina prošloga stoljeća (nakon povratka s različitih akademija), u pokretanju novih likovnih, galerijskih i kulturnih aktivnosti, promijenila je ovdašnju kulturnu scenu. Pulski likovni naraštaj izrastao iz miljea rocka i punka, novih likovno-kulturnih tendencija, kontrakulture i subkulture, u oporbi spram službene samoupravne, takozvane sizovske kulture, a akademski obrazovan, ponudio je i kvalitetno ostvario novo viđenje gradske i zavičajne likovne djelatnosti i općenito kulture. U ondašnjoj ambivalentnoj društveno-kulturnoj igri Robert je Pauletta (uz generacijske kolege) odigrao značajnu i gotovo povijesnu ulogu: bio jedan od utemeljitelja novoga umjetničkog djelovanja i svekolikog likovnog udruživanja (1987. jedan je od osnivača HDLU Pule, kasnije HDLU Istre) te promotor i profesor likovne umjetnosti.

Pauletta je akademski slikar (diplomirao je slikarstvo na Zagrebačkoj akademiji u klasi prof. Ferdinanda Kulmera, potom surađuje u atelijeru Ede Murtića) umalo renesansnoga kova, koji svoja životna i likovna iskustva, svoje znanje, vještinu i kreaciju, u ciklusima koncepcijski predstavlja kroz svoje slike, instalacije, skulpture, tekstove, scenografije… Brojka od stotinjak samostalnih izložbi u zemlji i inozemstvu te mnoga sudjelovanja na brojnim skupnim izložbama, govori sama za sebe.

Neću pretjerati ako ustvrdim: prema Pauletti možemo sastaviti svojevrsni likovni katalog u kojem nalazimo presjek, koncipiran u cikluse, kroz aktualnu, bezvremensku i autorsku reinterpretaciju najznačajnijih slikarskih iskustava dvadesetoga stoljeća i suvremene likovne tokove na prijelomu tisućljeća. U svakom ciklusu Robert se, ne ponavljajući se, upušta u avanturu istraživanja novih likovnih razmišljanja; svaki ciklus ima svoj alternativni ključ kojim zatvara svoja razmišljanja i percepcije.

Bogata slikarska karijera i društveni angažman jamci su nam i ovoga novog predstavljanja Roberta Paulette u Gradskoj galeriji: još jedna izuzetna izložba kolege i prijatelja, prijatelja Pule koju nikada nije napustio uza sve prigode koje su mu se nudile kao umjetniku od formata.

Eros Čakić


ROBERT PAULETTA, Senza titolo

Abbiamo fondato la Galleria Civica di Pola con l'idea di presentare al pubblico i maggiori artisti della nostra zona, da Antun Motika a quelli attuali che danno il loro contributo non soltanto all'affermazione di Pola nel mondo dell'arte, ma anche alla sua promozione culturale, mettendo in risalto sia la continuità dell'espressione artistica, sia l'impegno sociale in seno alla città.

Robert Pauletta (Pola, 1961) è un artista e autore versatile che va assolutamente considerato in ogni segmento dell’attività artistica nell'ambito della cultura e della subcultura di Pola.

La generazione di artisti polesi e istriani formatisi, attivi e impegnati negli anni Ottanta del secolo scorso (dopo essere rientrati da varie Accademie), nel lancio di nuove espressioni artistiche e culturali, ma anche di nuove modalità espositive (gallerie), hanno rimodellato la scena culturale locale. Quella generazione artistica di Pola è scaturita dall'ambiente del rock e del punk, dal milieu delle nuove tendenze artistico-culturali, della controcultura e della subcultura, in opposizione alla cultura ufficiale dell’autogestione socialista;* quella generazione, forte della sua istruzione accademica, ha offerto e realizzato con qualità una nuova visione dell'arte urbana, con la rivalutazione dei valori locali e, in più generale, di tutta l'attività culturale. Nell'ambito di quell'ambivalente gioco socio-culturale, Robert Pauletta (con i suoi colleghi cui è connesso anagraficamente) ha avuto un ruolo fondamentale e per certi versi quasi storico: è stato uno dei fondatori della nuova attività e dell'associazionismo nel settore dell'arte (nel 1987 è stato uno dei fondatori dell'HDLU – Hrvatsko društvo likovnih umjetnika / Associazione croata degli artisti visivi di Pola, più tardi dell'Istria), ma anche promotore e professore di belle arti.

Pauletta è un pittore accademico (diplomatosi all'Accademia di Belle Arti di Zagabria nella classe del Prof. Ferdinand Kulmer, per collaborare poi con l'atelier del grande pittore croato Edo Murtić), di vocazione quasi rinascimentale, le cui esperienze d'arte e di vita e il cui sapere, abilità e creatività vengono presentate in cicli concettuali di dipinti, installazioni, sculture, testi, scenografie. Un centinaio di mostre personali in Croazia e all'estero, come pure le partecipazioni a numerose mostre collettive, dicono tutto.

Non credo di esagerare quando sostengo che proprio attorno all'artista Pauletta si può concepire una sorta di catalogo d'arte, rappresentativo, in vari cicli, della reinterpretazione d'autore, contemporanea e senza tempo, delle più significative esperienze pittoriche del XX secolo e delle attuali tendenze al passaggio nel nuovo millennio. Robert, in ogni ciclo e senza ripetersi, intraprende l'avventura di esplorare nuovi pensieri artistici; ogni ciclo ha una propria chiave alternativa che (s)chiude i suoi pensieri e la sue percezioni.

Una ricca carriera artistica e l'impegno sociale sono garanti anche di questa nuova presentazione di Robert Pauletta alla Galleria civica: un'altra straordinaria mostra di un collega e di un amico, di un amico di questa Pola che mai abbandonato, nonostante tutte le opportunità che, proprio perché si tratta di un grande artista, gli sono state offerte.

Eros Čakić

 

·          Si tratta della cosiddetta „sizovska kultura“, la cultura dei SIZ, acronimo di Samoupravna interesna zajednica, ovvero Comunità d'interesse autogestita. Le SIZ erano organi ufficiali dell'amministrazione locale, deputati alla programmazione di un certo tipo di cultura le cui espressioni dovevano essere allineate con l'ideologia comunista del sistema vigente allora nel Paese.

 









slika

Izložbe - aktualno

slika

GRADSKA GALERIJA PULA
KANDLEROVA 8


ANTUN MOTIKA

IZBOR IZ STALNOG POSTAVA

OD 19.VIII. - 25.X. 2019.





Galerije

slika

GRADSKA GALERIJA

Kandlerova 8, Pula

Radnim danom 

od 16 do 20 sati

Subotom od 10 do 13 sati

Nedjeljom zatvoreno


--------------------------------------

GALERIJA MOTIKA

Stalni postav izbora iz donacije
Laginjina5, INK II.kat


POSJETI UZ PRETHODNU NAJAVU

Posjet nakon 13 sati.

Najava i dogovor:

Matija Đurišić, tehničar u zbirci

matijadjurisic@gmail.com 

091 784 8924


antun.motika@gmail.com

eros.cakic@pula.hr
099 218 2694

Likovni fundus

slika

GALERIJA LIKOVNOG FUNDUSA

Umjetnička zbirka
Zbirka istarskih autora
Laginjina 5, INK III.kat

ZATVORENO ZBOG ODRŽAVANJA

slika

stranicu uređuje:
Eros Čakić
eros.cakic@pula.hr